GIANNA SCOINO

Gianna Scoino è stata docente di Pittura all’Accademia di Belle Arti di Firenze dal 1975  al 2012.

Nell’ottobre 2014 è stata nominata Accademica nella sezione di Pittura dall’antica Accademia Delle Arti del Disegno

Ha collaborato con Pitti Immagine dal 2004 al 2013.

Nel 2004, con la personale “Kimono”, a cura di Carlo Sisi e Giovanna Giusti, ha esposto a La Galleria del Costume di Palazzo Pitti a Firenze.

Con i suoi “Libri d’artista” ha esposto ed è presente  in varie sedi museali in Italia.

Il suo lavoro è caratterizzato dall’uso e dalla ricerca di textures particolari tramite materiali tessili e cartacei, sui quali, il filo e la cucitura, diventano segno e scrittura.

Dagli anni ‘80 al 2009 si è dedicata anche al design, con opere in vetro e ceramica. È stata invitata a numerose mostre del settore e pubblicata su varie riviste di arredamento e design.

Nel 1987 ha collaborato con l’architetto Adolfo Natalini e realizzato le vetrate del nuovo Teatro della Compagnia di Firenze.

Nell’arco del suo percorso artistico, dagli anni ‘70 ad oggi, ha esposto in molte sedi private e museali in Italia e all’estero. Per citarne alcune ricordiamo il Centro Pompidou a Parigi, il Museo d’Arte Moderna a S.Paolo del Brasile e a Rio De Janeiro, Castel dell’Ovo a  Napoli, Palazzo Martinengo a Brescia, la Galleria del Costume di Palazzo Pitti a Firenze, il Centro Tophane ad Istanbul, il Centro per l’Arte Sanskrity Kendra di New Delhi, la Galleria d’Arte Moderna di Padova, il Kulturbanhof di Kassel, Palazzo Vecchio a Firenze, il Museo Archeologico di Fiesole, l’Istituto Italiano di Cultura di Lubiana, Palazzo Medici Riccardi a Firenze, Palazzo Guinigi a Lucca.

Nel 1974 ha vinto un’importante borsa di studio, per la Pittura, indetta dal Comune di Firenze e nel 1975 è stata invitata alla Quadriennale Nazionale “La nuova generazione” a Roma.