La mostra, coniuga l’ultimo progetto artistico della D’Agrosa, Size 28, con quello della Robalo, Viento en contra.

Campana la prima, argentina la seconda, sono entrambe legate all’idea del tempo, al suo ritmo, al suo scorrere, alla sua memoria, alle sue trasformazioni, al suo racconto, alle sue Narrazioni temporali appunto, come recita il titolo.