Francesco Chiacchio e Giorgio Distefano si confrontano e ci svelano il loro lavoro con la mostra Cartografie. Un lavoro legato ai dettagli, all’equilibrio, alla bellezza /ricordo di un frammento di carta, di una linea tracciata che ci conduce in un immaginario diverso.