In mostra circa 25 opere degli artisti: Danielle Creenaune, Rosita D’Agrosa, Eriko Kito, Gabriella Locci e Cristiano Rizzo.

Gli artisti invitati per questa nuova stagione di Ruvidezze esaltano, ciascuno col proprio stile inconfondibile, una tecnica millenaria e rituale. La ricchezza di linguaggi manifestati, poetici e formali, trova convergenza nella traccia, nel segno corposo e nel risultato vibrante e ruvido delle opere esposte, strofe di una scrittura muta e mai completamente esplorata. La Ruvidezza è espressione della materia, quando la si lascia libera di sperimentare e parlare; è vitalità selvaggia, aspra e vivace.

-Danielle Creenaune è un’artista australiana che vive e lavora a Barcellona. Il suo lavoro si concentra sul dialogo tra le persone e il paesaggio. Su come il paesaggio venga percepito in base alle esperienze di vita pregresse e su come tutto questo si rifletta sul linguaggio visivo del “segno”.

-Rosita D’Agrosa vive e lavora a Firenze. Le sue opere suggestive ed evocative richiamano il corpo e il mondo femminile. Porta avanti un lavoro denso di simbolismo che si interroga su suggestioni, emozioni e intuizioni.

-Eriko Kito nata in Giappone, fiorentina di adozione. La sua ricerca artistica è dedicata alla poetica dell’immagine. Le sue incisioni sono immediate e raffinate vibrazioni dell’anima.

-Gabriella Locci è impegnata nella sperimentazione e nella ricerca, col suo lavoro approfondisce e sperimenta le tecniche incisorie. E’ la creatrice della struttura di sperimentazione e ricerca Casa Falconieri di Cagliari, fondatrice e presidente del Festival Internacional de Grabado F.I.G. di Bilbao.

-Cristiano Rizzo, nativo di Borgomanero, rivolge la sua opera al quotidiano e alla memoria. Il suo stile ironico conferisce alle sue immagini una forza semplice e reale.

La mostra sarà accompagnata dal catalogo numerato e firmato, realizzato a mano da Cartavetra, contenente un testo critico di Luca Sposato. Una tiratura limitata a 120 esemplari della serie “Libri ad arte“, di cui venti copie contenenti un’ opera originale di ogni artista.